Ansia sul lavoro: 5 consigli per sconfiggere lo stress

No Comments »
Novità di Coaching!
Sei un Allenatore o un Dirigente sportivo e vuoi conoscere le tecniche di allenamento mentale per i tuoi atleti? Contattaci subito! Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

Quante volte ti è capitato di essere in preda ad un forte attacco d’ansia sul posto di lavoro? Ti sarà successo almeno una volta: un problema da risolvere, un cliente arrabbiato o il capo deluso dalle tue prestazioni.

Quando, poi, si soffre di disturbo di ansia generalizzata e quindi si ha, tutto il giorno, un livello di ansia alta, diventa difficile pensare all’attività che si sta svolgendo. Se non sei in grado di gestire l’ansia sul lavoro, i risultati negativi non mancheranno ad arrivare. Il rischio di compromettere il tuo posto di lavoro diventa elevato.

Di seguito, riporto qualche suggerimento, che ti può essere utile per combattere l’ansia sul lavoro:

Rallenta la respirazione!

Se sei in preda all’ansia e sai che dovrei rimanere sul posto di lavoro per almeno qualche altra ora, prova a concentrarti sulla respirazione profonda. Siediti sulla poltrona e appoggia una mano sul tuo addome. Quando prendi un respiro profondo, la tua mano dovrebbe sollevarsi insieme all’addome, e quando espiri, la tua mano dovrebbe abbassarsi, seguendo così il movimento della pancia. Questi movimenti dovrebbero farti sentire il meno oppresso.

Prova a rassicurarti!

Prova a ripetere dentro di te “è solo un momento” oppure “va tutto bene”. Questa pratica, che gli inglesi la chiamano “self-talking”, produce un auto-rasserenamento per portare il corpo e la mente in sicurezza. In questo modo, è molto più facile gestire l’ansia al lavoro, perchè ti impedisce di entrare in un circolo vizioso, in cui si tende a dare molta importanza a ciò che si sta provando, concentrandoti sui sintomi dell’ansia, con il rischio di amplificarli.

Muoviti!

Trova un angolino tranquillo dell’edificio in cui sei. Magari se non vuoi farti notare, prova a chiedere al tuo datore di lavoro 10-15 minuti di pausa. Una volta trovato un posticino tranquillo, prova ad effettuare dei piegamenti con le gambe. Questo movimento dovrebbe liberare un p0′ di endorfine nel tuo corpo e distendere la tua mente. Oppure puoi provare il training autogeno, un tipo di rilassamento muscolare molto efficace.

Gestisci l’ansia gestendo il lavoro!

Molto spesso, quando si parla di ansia al lavoro, non ci si limita a descrivere soltanto chi soffre di disturbi di ansia, ma anche chi ha delle difficoltà a gestire e programmare il proprio lavoro. Il lavoratore si sente sopraffatto e subentra l’ansia, soprattutto vicino a scadenze particolarmente importanti. Se ritieni che questo sia il tuo problema, prova a gestire le cose in maniera diversa. Organizza la tua settimana, prendi nota delle cose importanti, per non arrivare tardi nelle scadenze e ricordarti degli appuntamenti, gestisci il tuo tempo nel migliore dei modi, staccando la mente con piccole pause per mantenere alta la concentrazione.

Parla con qualcuno!

Quando ti rendi conto che lo stato ansioso e i tuoi sintomi sono in aumento, e diventa sempre più difficile pensare di gestire l’ansia, prova a parlarne con qualcuno. Se non hai un collega con cui hai ottimi rapporti, prova a chiamare un amico, o un familiare che ti faccia sentire più tranquillo.



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici
Tags:

Lascia un commento

*
*