Arte di ascoltare e mondi possibili

No Comments »
Novità di Coaching!
Sei un Coach e vuoi distinguerti? Iscriviti al corso in Health Coaching® Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

Ho trovato la lettura del libro di Marianella Sclavi, Arte di ascoltare e mondi possibili, come si esce dalle cornici di cui siamo parte,  molto interessante e ricca spunti. Il percorso dell’autrice segue l’iter che la stessa compie nelle sue lezioni presso il Politecnico di Milano e di Torino quale esperta di Arte di Ascoltare e di Gestione Creativa dei conflitti. Rimando all’interesse personale una eventuale lettura e mi paiono indicativi i sette punti di sintesi, di provocazione, di ipotesi, che vengono offerti dal  testo.

Le sette regole dell’arte di ascoltare:

1)      Non aver fretta di arrivare a delle conclusioni. Le conclusioni sono la parte più effimera della ricerca

2)      Quel che vedi dipende dal tuo punto di vista. Per riuscire a vedere il tuo punto di vista devi cambiare punto di vista

3)      Se vuoi comprendere quel che un altro sta dicendo, devi assumere che ha ragione e chiedergli di aiutarti a vedere le cose e gli eventi dalla sua prospettiva

4)      Le emozioni sono degli strumenti conoscitivi fondamentali se sai comprendere il loro linguaggio. Non ti informano su cosa vedi, ma su come guardi. Il loro codice è relazionale e analogico

5)      Un buon ascoltatore è un esploratore di mondi possibili.

6)      Un buon ascoltatore accoglie volentieri i paradossi del pensiero e della comunicazione. Affronta i dissensi come occasioni per esercitarsi in un campo che lo appassiona: la gestione dei conflitti

7)      Per divenire esperto nell’arte di ascoltare devi adottare una metodologia umoristica. Ma quando hai imparato ad ascoltare, l’umorismo viene da sé

(M. Sclavi, Arte di ascoltare e mondi possibili, come si esce dalle cornici di cui siamo parte)



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

*
*