Body Thinking!

No Comments »
Novità di Coaching!
Diventa Parent Coach e accompagna la coppia in una relazione genitoriale potenziante! Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

Body Thinking?!?
No, tranquilli non intendo nessun nuovo metodo da imparare
nessuna tecnica che si affianca ad altre tecniche corporee da praticare
quanto piuttosto un modo di pensare con il corpo che si basa su concetti di medicina esperienziale e di somatica.

I tempi sono maturi per una piena integrazione delle culture e dei saperi universali per approdare e dare fondamenta scientifiche a quella che oggi va tanto di moda come medicina olistica in cui trova spazio il bodyThinking.

La medicina tradizionale secondo la nostra peculiare cultura occidentale, ha alla base l’anatomia convenzionale, cioè la conoscenza del corpo basata su osservazioni esterne, indirette e visive.

La medicina alternativa secondo la cultura orientale ha alla base l’anatomia esperienziale che facilita la percezione del corpo dall’interno e che aiuta a renderla più specifica – definita e differenziata.

Dalla consapevole-stretta interazione e correlazione delle culture nasce la medicina olistica. E’ questa la base del pensiero corporeo inteso come la capacità di utilizzare il corpo, le sue sensazioni e reazioni, nei processi di pensiero e di interazione con la realtà.

Su queste premesse trova forza il passaggio da salute a Mindfulness già precedentemente definito come quello stato mentale in cui la persona ascolta ed osserva le proprie emozioni, le sensazioni fisiche, accettando i pensieri così come sono senza giudicarli, nè cercare di modificarli o bloccarli e senza reagire agli stessi. E’ un processo continuo di ascolto e consapevolezza di stati interni ed esterni. Non è mai costante.

è la piena consapevolezza del soma (corpo)!

2

Per capirci meglio portiamolo nella pratica…. è bene muoversi!

fare attività fisica…. un mantra

camminare almeno 30 min/die… una prescrizione medica

Malattia ipocinetica (sedentarietà) e vigoressia (attività fisica compulsiva)…. patologie

Buffo, no?!?! il corpo è stato programmato per il movimento perchè ci troviamo oggi così obesi, sedentari o di contro facciamo parte di uno stuolo di praticanti che si agitano con ritmi da discoteca durante esercitazioni collettive???

Possiamo godere di quei vantaggi salutistici che la letteratura scientifica ha ampiamente documentato solo con il bodythinking!

Questo significa associare ai vantaggi provati scientificamente, la consapevolezza che l’omeostasi dell’organismo richiede un costante movimento interno ed una continua esplorazione esterna. Non c’è postura perfetta, la migliore è la postura successiva. L’assenza di movimento crea una miriadi di alterazioni alla circolazione sanguigna e linfatica, alle giunture fino agli organi.

Ecco allora che da questa visione olistica il soggetto sarà in grado di progettare un modo di vivere basato sull’agire, sul flusso, sul fluire, sul movimento piuttosto che sulla staticità.

Questo significa cambiare schemi culturali perché l’individuo è considerato capace di sapere quando ha bisogno di muoversi pertanto il suo muoversi non dovrà essere interpretato come un segno di irriverenza o disordine. Ma significa anche cambiare la propria procezione…. leggete!

racconto di un runner-dilettante
I miei ritmi sono severi, paragonabili a quelli dei professionisti e ne vado orgoglioso. Lo sport è una sorta di corrispettivo diurno del Viagra serale: la prova, quotidianamente ripetuta della mia capacità, della mia forza.
Non proprio della mia immortalità, ma, almeno, di una efficienza permanente, immutabile.
L’anno scorso tenevo un certo ritmo per 3Km, quest’anno a quella velocità riesco a farne solo 2 ma io ne corro 3 lo stesso…. E mi rompo
.



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

*
*