Come si fa Imprenditorialità?

No Comments »
Novità di Coaching!
Sei un atleta e vuoi migliorare la tua prestazione? Contattaci subito... un Mental Coach professionista sarà a tua disposizione! Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

come si fa imprenditorilitá

Ognuno parla d´imprenditoriabilità… e a dire la verità, la “ricetta” è abbastanza semplice. Però non sono tante le aziende che sanno come “si cucina”. Sonja Radatz spiega come fare, già da domani!

   

  • Si considera una responsabilità chiara – definita

Pensate ai vostri dipendenti: hanno una ben definita responsabilità, oppure ricevono ogni giorno nuovi compiti (che poi magari sono ricontrollati anche da voi)? Se i dipendenti hanno una responsabilità chiara – definita, ci saranno sfere che sono solo di loro competenza, quindi non sarete piú voi i responsabili, ma il vostro dipendente.

Troppo difficile? Non lo può fare perchè non ha abbastanza esperienza?

Sì, può darsi.

Però in questo caso mi rivolgo ancora una volta a voi e vi chiedo: chi può dare abbastanza esperienza ai vostri dipendenti, se non voi stessi?

 

 

  • Bisogna accompagnarli… ogni settimana

Come si acquisisce l´abilitá di guidare? Facile: si guida! Mi spiego: se volete che i vostri dipendenti sappiano guidare, devono avere una macchina per guidare. Ovviamente all´inizio ci dovrá essere un istruttore di guida, seduto accanto al guidatore che lo segua “passo dopo passo” e assicuri, dopo un periodo di formazione, che egli sappia guidare.

Tanti leader sono soliti fissare appuntamenti settimanali con i loro dipendenti – ma a quale scopo? Di cosa cosa parlano?

Danno loro informazioni, controllano il loro lavoro, rispondono alle loro domande, ma quasi mai li accompagnano come un istruttore di guida fa con il suo apprendista, quasi mai pongono domande a cui essi devono rispondere per dare vita ad una attivitá imprenditoriale.

 

 

  • Bisogna conoscere le domande giuste

Le domande Relazionali che uso nell´accompagnare leader e dipendenti per produrre imprenditarialità sono abbastanza astute:

Non sono le classiche domande di un reporter (Che cosa ha fatto? Che cosa è successo? Chi ha chiamato? Chi c´era? ecc.), ma sono domande che creano il futuro preferito: Come potrebbe farlo? Cosa è importante pensare prima? Chi vuole invitare a venire con Lei? ecc.). Naturalmente anche “l´istruttore di guida” (come leader) può avere delle idee da aggiungere alla conversazione.

E così piano piano si costruisce Imprenditoriabilità.

Buon appetito!



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

*
*