Comunicazione: il potere delle parole

No Comments »
Novità di Coaching!
Il tuo talento sportivo è soffocato dall'ansia? La tua prestazione in allenamento è molto superiore a quella in gara? Contatta subito il tuo Sport Mental Coach professionista! Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

Le parole sono una parte fondamentale della comunicazione, se non la più importante. Ti permettono di interagire con le altre persone, di comunicare le tue necessità o semplicemente di raccontare e raccontarti. Hai mai pensato che il modo in cui usi le parole può, in realtà, influire sul tuo status mentale?

I termini che usi quotidianamente non solo hanno il potere di influenzare la mente di chi ti sta ascoltando, ma possono alterare drasticamente il risultato che puoi ottenere dopo un discorso. Proprio per questo motivo, la scelta delle parole giuste sta diventando sempre più di centrale importanza sia nella sfera privata, sia nel mondo lavorativo.

Posso farti degli esempi concreti.

La parola “MA”

Immagina la frase:

“Voglio giocare a pallavolo questo pomeriggio, ma ho un lungo meeting.”

Qual è l’impressione che hai? L’uso della congiunzione “ma” introduce un impedimento, una forzatura nel dover scegliere un’attività piuttosto che un’altra.

Ora prova a sostituire il “ma” con una “e”. Il risultato cambia? Si! Lo stato mentale si evolve, in quanto ora l’interlocutore sta comunicando a se stesso la possibilità di poter fare entrambe le cose, senza rinunce.

La parola “DEVO”

Quando dici a te stesso “devo”, stai abituando la tua mente a pensare che la mansione da svolgere non è altro che un peso da toglierti dalle spalle.

Ad esempio:

“Devo finire di studiare questo manuale, così sarò preparata per la mia presentazione.”

ha lo stesso effetto di

“Finire il manuale mi aiuterà a prepararmi per la mia presentazione.”?

Si tratta di una minuscola modifica: se nella prima frase l’azione è considerata un peso, nella seconda viene rafforzato il senso di responsabilità dell’individuo.

Le parole “TROPPO OCCUPATO”

Questo concetto, per quanto sia usato molto spesso, per la maggior parte delle volte è falso. Dici di essere “troppo occupato” per auto-convincerti di essere una persona che lavora e che non spreca la propria vita. Ricordati che non è necessario dire di avere mille impegni per poter considerare produttiva la tua giornata: dire continuamente “sono impegnato” comunica negatività al tuo cervello e provoca stress inutile.

L’utilizzo delle parole corrette non può certo cambiare la realtà dei fatti, ma può cambiare decisamente il modo in cui percepisci tale realtà. Elimina alcune parole dal vocabolario e ti accorgerai di prendere decisioni positive e di agire con maggiore serenità!

Provaci!



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

*
*