Il coaching nello sport professionistico

3 Comments »
Novità di Coaching!
Corso di specializzazione in Parent Coaching rivolto a Coach, Psicologi, Mediatori familiari, Counselor e Insegnanti! Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici
Sport Coaching

Sport Coaching

Finalmente anche in Italia, dopo anni luce di ritardo rispetto ai Paesi anglosassoni, il Coaching in ambito sportivo è ormai una realtà in tutti gli sport, siano essi di squadra che individuali.Società professionistiche, atleti olimpici, hanno capito che l’allenamento mentale è altrettanto importante dell’allenamento fisico e che la prestazione dipende in larga parte dalle ns. condizioni mentali.Molti allenatori, sono buonissimi tecnici con qualche dote nella gestione del lato psicologico, doti che non sempre sono sufficienti ad un “allenamento” completo della mente; fare uso di un coach professionista è un completamento naturale dello staff.Il metodo del coaching è un metodo di sviluppo della persona e come sappiamo, può essere utlizzato in ogni ambito della nostra vita, parlando di sport occorre chiaramente fare i dovuti distinguo; applicato ai giovani pone l’accento più sullo sviluppo dell’autoefficacia e dell’autostima, aumentando anche il grado di responsabilizzazione degli stessi, la prestazione è in secondo piano. Quando si ha a che fare con atleti professionisti è indubbio che il focus va diretto alla massimizzazione della prestazione, le leve su cui il coach agisce sono sempre le stesse ma l’obiettivo finale è strettamente legato alla prestazione sportiva, ricordo un giocatore di serie A di basket che un giorno mi ha detto “il motto di De Coubertin per me è al contrario: l’importante non è partecipare ma vincere”.



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Questo post ha 3 commenti

  1. Antonella Frigato on ottobre 5, 2013 at 12:19 Rispondi

    Benvenuto a Riccardo e Grazie per questo contributo dal mondo dello sport.
    Dalla Self-Determination Theory abbiamo imparato che anche il talento può essere allenato;
    raggiungere obiettivi personali in campi differenti dallo sport influenza positivamente anche la formazione del talento sportivo (Expertise and expert performance, Ericsson e al., 2006).

  2. Diego Dalla Sega on ottobre 4, 2013 at 14:19 Rispondi

    Già oggi siamo competitivi ad alto livello e, con il coaching svolto in maniera strutturale sono, sicuro che manterremo posizioni di primissimo piano.

  3. Marco Martone on ottobre 4, 2013 at 14:04 Rispondi

    Speriamo quindi di iniziare presto a fare la differenza a livello internazionale in tutti gli sport! Con l’intervento del coach sportivo, anche in Italia, si ridurrà il gap con i paesi che già usufruiscono di questa figura professionale!

Lascia un commento

*
*