Il contagio della felicità

No Comments »
Novità di Coaching!
Sei un Coach e vuoi distinguerti? Iscriviti al corso in Health Coaching® Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

DSCN3769

L’essere umano nasce per essere felice.

Tutto ciò che ci accade nel frattempo sono solo “prove tecniche di contagio”.

E’ più difficile da credere che da provare.
A che cosa decido di credere?
A che cosa decido io di dare valore?
Che cosa davvero mi rende felice?
Domande importanti.
Le risposte a questo punto, sono varie e molteplici.
Tutte ugualmente importanti.
Perché riguardano ciascuno di noi.

Esistono forse tanti tipi di felicità diversi?

DSCN3795
L’obiettivo della psicologia positiva nella teoria della felicità autentica è l’aumento della quantità di felicità nella vita del singolo e a livello planetario” afferma Marting Seligman, uno dei co-fondatori della Psicologia Positiva e docente di Psicologia all’Università della Pennsylvania, il primo ateneo al mondo a istituire una cattedra di scienza dell’anima, nel 1888.

Personalmente non credo esistano tipi diversi di felicità.
Esistono, invece, modi diversi di percepirla, di riconoscerla, di apprezzarla, di viverla.

In questo risiede in nostro infinito potere, come essere umani.
Siamo solo noi che possiamo dare una risposta a queste domande.

Stamattina un mio carissimo amico mi ha inviato il link ad un video in cui il protagonista spiegava in modo molto semplice il cuore di complesse tecniche di ricerca applicata alla Rete. Egli affermava che il segreto di tutto sta nel fare le domande giuste. “Se fai le domande giuste avrai le giuste risposte.”

E qual è uno degli strumenti più efficaci del Coach?
Ciò che conta, a questo punto, è solo quello che noi decidiamo di fare. Conta quello che facciamo noi, non quello che pensano gli altri. Tutto dipende dalla direzione del nostro cuore. E’ quello che ci da il nostro senso della felicità.
Solo noi, quindi, possiamo decidere  di essere davvero felici. E quella sarà la nostra felicità.
Quella assoluta. Quella che non dipende né dalle circostanze né dalle cose.
Quella che ci fa sentire felici di essere. Proprio così come siamo.
Che ci fa desiderare in modo incontenibile, di contagiare anche gli altri.
Perché la felicità, come il bene, può solo essere condivisa.

DSCN3783

Nella gioia del dare.
Nella gratitudine del ricevere.

In un circolo virtuoso che,
come nella relazione di coaching,
influenza e contagia entrambi.

Inevitabilmente.

Antonella Frigato



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

*
*