Perchè credo nel Coaching?

No Comments »
Novità di Coaching!
Diventa Parent Coach e accompagna la coppia in una relazione genitoriale potenziante! Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

“Perché siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni” (W. Shakespeare)

Siamo fatti di Intelligenza. 7: logico-matematica, verbale, spaziale, cinestesica, musicale, intrapsichica, emotiva. Vi si aggiunge l’intelligenza spirituale come propensione a dare significato, un valore intrinseco, al proprio agire e vivere. Quando parliamo di intelligenze facciamo appello alla capacità razionale e cosciente che ci permette di avere controllo sulla nostra parte emotiva, per poter pensare ed agire con lucidità, senza essere offuscati da sentimenti ed emozioni.(per uno spunto cfr il libro “Intelligenza Emotiva” di D. Goleman).

La Coach ti supporta nell’esplorazione delle proprie caratteristiche intellettive e dei propri punti di forza per individuare o rafforzare la tua strada nella vita. La cosiddetta inclinazione personale.

Siamo fatti di Senso. 5: olfatto, tatto, gusto, vista, udito. Sono l’irrazionale, la parte emotiva. Vi si aggiunge il sesto senso, la percezione di se stessi e degli altri nel loro insieme. E’ qualcosa che ha a che fare con l’intuito, con il sapere, senza sapere – senza vera e propria coscienza – di come funzioniamo noi e gli altri. E’ il senso dell’essenza che funziona grazie al dettaglio ed al particolare. I sensi filtrano la realtà che viviamo facendola diventare la Nostra realtà (per uno spunto cfr il film Carnage di R. Polanski).

La Coach allena tutti i tuoi sensi sì da ampliare le intensità di assimilazione ed interpretazione della tua realtà, per esserne responsabile ed avere coscienza di come leggi il mondo e ciò che ti accade, per poter scegliere più consapevolmente ed avere alternative.

Siamo fatti di Elemento. 4: fuoco,aria, acqua, terra. Il primo è la forza, l’evoluzione ma anche la distruzione. La seconda è l’energia vitale, inafferabile, che si pone tra il cielo e la terra. L’acqua è sorgente di vita e purificazione. La terra è la grande madre che raccoglie in sé sia il principio maschile che quello femminile dando vita alla vita. Vi si aggiunge il quinto, l’Amore per la sconfitta del “Male Supremo” ( per uno spunto cfr.il film Quinto Elemento di L. Besson).

La Coach ti stimola alla ricerca della tua propria materia, di ciò che ti caratterizza, che ti definisce, che ti identifica.

Siamo fatti di Numero. 9: i numeri con il loro significato esoterico riconosciuto da alcuni e con il loro modo di rappresentarci il mondo, universalmente condivisibile.(per uno spunto cfr il libro “L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello” di O. Sacks. Racconto “I gemelli”).

La Coach accoglie il tuo mondo, le tue modalità di espressione dello stesso. Non le giudica, le valorizza.

Siamo fatti di Lettera. 21 italiane: lettere la cui composizione ci compone il mondo, ancora una volta il Nostro mondo, attraverso il linguaggio. Il linguaggio verso se stessi, non soltanto quello verso gli Altri. Il linguaggio che, come gli altri elementi, contribuisce a determinare il comportamento ed i risultati che ne conseguono. (per uno spunto cfr il libro “Per 10 minuti” di C. Gamberale).

La Coach ti sostiene nel capire come parli a te stesso e agli altri. Questo per decidere come porsi consapevolmente di fronte all’Io e all’Altro. 

Siamo fatti di Gesto. Infiniti: espressioni del corpo, micro-espressioni facciali, postura, gestualità in generale. Non controllabili dalla mente, i gesti sono espressione diretta del nostro modo di pensare e di vivere ciò che stiamo pensando e provando emotivamente! (cfr il libro “Il gesto di Ettore” di Luigi Zoja)

La Coach ti mette davanti ad uno specchio per vederli e leggerli.

Siamo pianeti complessi di cui non sapremo mai tutto o abbastanza. Non siamo mai realmente finiti. Non siamo circoscrivibili, né in estensione (quanto lontano possono arrivare i nostri desideri?), né in profondità (cosa c’è in fondo ad un sogno?). Siamo chiamati a stare “vicini-vicini” perché qualsiasi variabile del nostro Essere è correlata all’Altro. Esiste in quanto in relazione con l’Altro.

“Nessun uomo è ingegnoso o indipendente o fatalista nel vuoto. Una sua caratteristica non è propriamente sua ma piuttosto di ciò che avviene tra lui e qualcun altro” (G. Bateson 1964)

 E

Per stare “vicini-vicini” a lungo occorre anche stare “comodi-comodi”. Per il rispetto reciproco, per non viversi addosso. Per lasciarsi respirare ed Essere. Per essere liberi di scegliere la disciplina. Per seguire la propria felicità e tornare per condividerla e renderla, solo così, reale (per uno spunto cfr. il film “Into the wild” di Sean Penn).

Per questo credo nel Coaching che permette, PRIMA, di scoprire ed approfondire qual’ è la nostra materia fondante, l’intelligenza primaria, il senso più forte, l’elemento più influenzante, il numero caratterizzante, il linguaggio efficace, la comunicazione accogliente e consapevole,  e, POI, di andare agli Altri per stare vicini –vicini- comodi-comodi.

Mi piace definire il Coaching come:

 “lo spazio ideale dove poter definire e realizzare il tuo IO che più ti sta bene addosso”

Spingersi alla massima espressione di se stessi per scoprire che va bene così come si è, che si vuole realizzare qualcosa perché è nelle nostre corde, non perché manchi qualcosa all’”Essere”. L’approfondita conoscenza ed aiuto del Sé è la strada verso la auto- realizzazione personale, certo, ma anche la strada per le relazioni sane, forti, positive, costruttive.

Nelle relazioni spesso si parte dall’Altro. Cosa pensa, cosa vuole, cosa desidera, cosa immagina, cosa dice, cosa fa o cosa non ha pensato, non ha voluto, non ha desiderato, non ha immaginato, non ha detto, non ha fatto.

Il punto di partenza non è l’altro ma è l’Io, prima di tutto, perché è l’unico mezzo per arrivare all’Altro scegliendolo e con l’Altro proseguire il cammino, il percorso di amore in qualsiasi sua accezione vogliamo coglierlo.Questo il Coaching lo rende possibile e soprattutto accessibile.

 fiore_lilla_1024x768Ecco perché credo nel Coaching.



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

*
*