Stop allo stress da rientro, io ho il mio coach!

No Comments »
Novità di Coaching!
Il tuo talento sportivo è soffocato dall'ansia? La tua prestazione in allenamento è molto superiore a quella in gara? Contatta subito il tuo Sport Mental Coach professionista! Clicca qui
  
Condividi con i tuoi amici

Lo stress e l’agitazione quotidiana appiattiscono e riducono le nostre capacità, relegandoci ad un’affannosa corsa fra tensioni e problemi che ci costringe spesso all’utilizzo di una modalità razionale del pensiero che ci apporta risultati logici e corretti ma ci impedisce di scoprire nuove possibilità laterali e creative.

Una deviazione, uno stop, ci rendono spesso la scoperta non solo di una soluzione nuova, ma anche di un nuovo modo di guardare le cose, una lateralità di pensiero, che induce movimento e percorre vie creative ed è quello che accade in qualche modo durante le vacanze.

“La logica vi porterà da A a B. L’immaginazione come diceva Einstein vi porterà dappertutto”

E le vacanze diventano una miniera di idee, di buoni propositi, di nuovi desideri che al rientro spesso si arenano.

Allenare la mente alla creatività. Quando?

Non solo in vacanza, non solo quando gli imprevisti ci fermano, non solo occasionalmente ma facendone un’abitudine di vita, un momento prezioso che ci riconduca non solo a noi stessi ma ad una nuova modalità di problem solving.

I cambiamenti così come le buone idee hanno bisogno di tempo per maturare, hanno bisogno di guardare intorno con nuovi occhi, di guardarsi dentro con spensierata novità, hanno bisogno di ripensamenti e di aggiustamenti, hanno bisogno di allenamento.

E se il rientro incupisce tutte le nuove idee e i nuovi propositi portati dal relax vacanziero, una riflessione è certa: attuare dei buoni propositi non vuol dire solo desiderare dei cambiamenti, ma possedere delle motivazioni in grado non solo di raggiungerli ma anche di non esaurirsi ma di proseguire nel tempo.

E allora fondamentale diventa la personale percezione di autoefficacia,  la consapevolezza di sè e la cura di sè.

Il desiderio di rinnovamento è spontaneo, come quello di essere accompagnati attraverso un cammino che vada verso il nuovo anno, riconnettendoci alla nostra unità mente-corpo e ai nostri reali bisogni e desideri,  ed è in questo percorso che si colloca il coach come nostro allenatore e compagno di viaggio verso un anno più Autentico.



Potrebbe interessarti anche:



  
Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

*
*